Tag: genetica

QUANDO LA FRUTTA FA MALE: IL MALASSORBIMENTO E L’INTOLLERANZA AL FRUTTOSIO

QUANDO LA FRUTTA FA MALE: IL MALASSORBIMENTO E L’INTOLLERANZA AL FRUTTOSIO

Fra le numerose intolleranze alimentari ve n’è una decisamente rara e di cui quindi si sente poco parlare, ma che può essere potenzialmente letale se non diagnosticata: l’intolleranza ereditaria al fruttosio (HFI). Si tratta di una malattia ereditaria autosomica recessiva, ovvero per cui entrambi i […]

PRESSIONE ALTA? ECCO COME RIDURRE IL CONSUMO DI SALE

PRESSIONE ALTA? ECCO COME RIDURRE IL CONSUMO DI SALE

Fra tutti i sali esistenti in natura, quello per eccellenza è ovviamente il cloruro di sodio NaCl, sale essenziale per la vita umana e componente indispensabile in cucina. È naturalmente contenuto nel corpo dell’uomo e degli animali, dove partecipa al delicato equilibrio sodio-potassio e svolge […]

IPERTENSIONE E SENSIBILITA’ AL SALE: ALCUNI SOGGETTI SONO MAGGIORMENTE A RISCHIO

IPERTENSIONE E SENSIBILITA’ AL SALE: ALCUNI SOGGETTI SONO MAGGIORMENTE A RISCHIO

Il sale è considerato una “sostanza a rischio”, soprattutto per gli ipertesi e per i portatori di malattie cardiovascolari. Non si tratta infatti di un alimento vero e proprio o di un vero nutriente ma di un sapore aggiunto. Gli alimenti, infatti, allo stato naturale, sono ricchi di sali minerali e completi di gusto per cui non richiederebbero alcuna aggiunta. L’uomo, acquisendo l’abitudine a sottoporre molti cibi a calore e ad altri trattamenti, li ha trasformati. La cottura in acqua, per esempio, asporta numerosi sali minerali e rende le verdure insipide ed un modo comodo per ridare sapore è quello di aggiungere sale. Questo sapore aggiunto veniva e viene inoltre impiegato per la conservazione di alcune derrate. Ciò avveniva sopratutto prima dell’invenzione del frigorifero, ma tutt’oggi molte lavorazioni ne richiedono un elevato utilizzo (basti pensare al prosciutto, a molte tipologie di pesce come il merluzzo, o a molti alimenti conservati sotto sale come i capperi o le acciughe).

(altro…)
DIETA E FAME: LE VARIANTI GENETICHE CHE NON LASCIANO SCAMPO

DIETA E FAME: LE VARIANTI GENETICHE CHE NON LASCIANO SCAMPO

I programmi dietetici per la perdita di peso spesso danno risultati evidenti sul breve termine, ma col passare del tempo aumenta sempre più il rischio di mettere da parte i buoni propositi e recuperare kg. Ridurre il sovrappeso tramite un dimagrimento controllato e mantenerei risultati […]

TEST DEL DNA: UN TAMPONE BUCCALE PER SCOPRIRE LA NOSTRA EREDITA’ BIOLOGICA

TEST DEL DNA: UN TAMPONE BUCCALE PER SCOPRIRE LA NOSTRA EREDITA’ BIOLOGICA

Il Test genetico, che va ad analizzare il nostro DNA, può essere effettuato sia a partire dalle cellule del sangue che a partire da un tampone buccale (da sfregare vigorosamente nella parte interna della guancia), che dal prelievo di altri tipi di cellule del nostro corpo […]

SPORT E DNA: COME I GENI INFLUENZANO LA PRESTAZIONE ATLETICA

SPORT E DNA: COME I GENI INFLUENZANO LA PRESTAZIONE ATLETICA

La nostra predisposizione all’attività sportiva dipende da molti fattori, come la nostra capacità di resistere allo sforzo fisico, di ossigenare bene l’organismo, di bruciare energie per restare attivi, dalla velocità con cui ci affatichiamo e molti altri. Esistono inoltre soggetti che sono più predisposti agli sport di resistenza in cui è importante tollerare meglio l’affaticamento, ed altri a sport di potenza, in cui l’attività aerobica richiede uno sforzo maggiore ma per un breve lasso di tempo.

Tutte queste variabili possono essere connesse, in modo più o meno diretto, alla produzione di determinate proteine all’interno del nostro corpo, e sono quindi correlate al nostro patrimonio genetico.

(altro…)